Connect with us

Babysitter restituisce bimbo morto alla madre fingendo che sia ancora vivo

Notizie dal Mondo

Babysitter restituisce bimbo morto alla madre fingendo che sia ancora vivo

Una babysitter del Wisconsin ha ucciso un bambino di 2 mesi e poi ha finto che fosse ancora vivo mentre lo restituiva a sua madre.

Marissa Tietsort di Wausau è stata accusata lo scorso venerdì di omicidio intenzionale di primo grado per la morte di Benson Xiong.

Facebook: WausauPoliceDepartment

Le autorità hanno rivelato che la donna ha dapprima ucciso il bambino, poi lo ha vestito con una tuta da sci, avvolto in delle coperte e seduto sul seggiolino dell’auto. Gli ha, infine, calato un cappello sugli occhi al fine di fingere che stesse dormendo. È stato solo più tardi, quando la madre lo ha rimosso dal sedile della macchina, che si è accorta che era terribilmente freddo e che non stava respirando, così ha avvertito il 911.

Le autorità accorse sulla scena hanno trovato il corpo del bambino color cenere, con la mascella serrata e le labbra blu. Non hanno potuto far altro che dichiarare il suo decesso.

L’autopsia ha svelato che il bambino è morto per gravi ferite alla testa procurate da un corpo contundente e da impatti multipli.

cbsnews.com

La Tietsort, incinta del suo sesto figlio, ha in seguito rivelato alla polizia di non aver ucciso Benson ma ha ammesso che il bambino è morto sotto la sua supervisione. Sentendolo freddo al tatto si è accorta che fosse morto ma, invece di chiamare i soccorsi, ha deciso di vestirlo e metterlo seduto in auto, dopodiché insieme a uno dei suoi figli è andata a pranzo nel McDonald’s della città. Quando la madre è tornata a prenderlo ha pensato che stesse dormendo ed è stato solo quando lo ha tolto dal suo seggiolino che si è accorta che le sue gambe erano rigide nella posizione seduta e ciò, secondo le autorità, indica che il decesso era avvenuto almeno due ore prima.

La Tietsort aveva già sulle spalle un’accusa di abusi per un incidente avvenuto lo scorso agosto quando una bambina di 11 mesi a cui stava facendo da babysitter aveva riportato delle strane ferite. Nel 2017, invece, un bimbo di 3 mesi aveva subito una frattura al cranio sotto la sua supervisione.

Facebook: justiceforbensonxiong

Tramite Facebook la famiglia di Benson ha lanciato un appello alle tante persone che hanno scritto messaggi di cordoglio: “Per favore aiutaci a rendere giustizia a Benson e tutti gli altri bambini che sono stati o erano sotto le sue cure. Quanti bambini ha preso di mira e ferito fisicamente prima di questo caso?”

In tre parole: sognatore, nerd, cazzaro. Creatore del sito Telefilm Addicted, blogger, cosplayer e amante del web, trascorre il tempo libero a lavorare su mille progetti, molti dei quali gli permetteranno di mollare il lavoro e vivere di passioni (solo nei suoi sogni).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

More in Notizie dal Mondo

To Top